Bibliografia bambini

- Benini E., Malombra G. (2008). Le fiabe per… affrontare i distacchi della vita. Un aiuto per grandi e piccini. Franco Angeli, Milano.

Le fiabe per… affrontare i distacchi della vita. Un aiuto per grandi e piccini

 Gli autori sottolineano come, nel corso dello sviluppo, il bambino si trovi ad affrontare numerosi distacchi, “fisiologici” per la sua crescita. Le difficoltà legate al distacco vengono percepite dai bambini ed al contempo vissute anche dagli adulti. L’utilizzo della fiaba, sostengono gli autori, favorisce l’identificazioni dei lettori nei personaggi e permette uno spazio di riflessione sulle tematiche elicitate dalla narrazione. Il volume è pensato per genitori, insegnanti, psicologi educatori ed gli operatori che riconoscono l’importanza della comunicazione emotiva per il bambino.

 - Gregoire S. (2010). Lulù. Rizzoli, Bologna.

Lulù

 “C’era una volta un coniglietto che non aveva mai visto un lupo e un lupo che non aveva mai visto un coniglietto”. Inizia così la storia di una strana e bella amicizia tra un lupo ed un coniglio. La letteratura per bambini si presta molto bene a riflettere sulle tematiche trasversali più o meno dirette elicitate dall’autore del libro. In questo caso, Gregoire parla dell’amicizia dei protagonisti, ma tocca anche altri aspetti connessi alla morte, alla perdita, alla separazione. Età di lettura: da 3 anni.

 - Grollman E. (1999-2005 ). Perché si muore? Come trovare le parole giuste: un dialogo tra genitori e figli. Edizioni red, Milano.

perchè si muore

 Questo volume dà indicazioni pratiche e strumenti concreti ai genitori per affrontare i dialoghi e le domande dei figli sui temi dolorosi della perdita e della morte.

 -  Oppenheim D. (2005). Dialoghi con i bambini sulla morte. Le fantasie, i vissuti, le parole sul lutto e sui distacchi. Erickson, Trento.

Dialoghi con i bambini sulla morte. Le fantasie, i vissuti, le parole sul lutto e sui distacchi

 Il volume è rivolto a genitori ed operatori che quotidianamente si trovano in contatto con bambini e adolescenti che hanno subito una perdita. Il testo si propone come sostegno e fonte di suggerimenti per aiutare i minori nella comprensione e nella condivisione dei vissuti faticosi che la morte porta con sé. L’autore presenta delle storie per offrire punti di riferimento, consigli ed esempi concreti per gestire la tematica in maniera adeguata.

 - Pellai A., Tamborini B (2011). Perché non ci sei più? Accompagnare i bambini nell’esperienza del lutto. Erickson, Trento.

Perché non ci sei più Accompagnare i bambini nell’esperienza del lutto.

 Affiancato all’episodio della Melavisione (Rai Tre) “La sposa di Grifo”, il libro nasce per aiutare genitori, insegnanti ed educatori a sostenere e guidare i bambini nella dolorosa esperienza del lutto. Gli autori trattato la tematica in modo diretto e pragmatico, rispondendo alle dieci domande più frequenti dei bambini e suggeriscono attività, progetti, filastrocche e materiali utili per la costruzione di percorsi di dialogo e approfondimento della tematica con i bambini.

 - Sakai K. (2014). Akiko e il palloncino. Babalibri, Milano.

Akiko e il palloncino

 L’autore si avvicina al tema della separazione e della perdita di un oggetto che può essere importante per un bambino (ad es. un palloncino) e tratta la tematica attraverso una metafora che può essere compresa anche da un bambino. L’autore – diversamente da molti altri testi per bambini – non offre una soluzione di lettura, ma lascia aperto il finale, permettendo così a ciascun lettore ed in funzione dell’età di dare una lettura personale, frutto della sua immaginazione e fantasia. Età di lettura: da 4 anni.

 - Sunderland M. (2007). Aiutare i bambini a superare lutti e perdite. Attività psicoeducative con il supporto di una favola. Edizioni Erickson, Trento.

Aiutare i bambini a superare lutti e perdite

Questo volume racchiude alcuni spunti teorici sulle difficoltà e le risposte più comuni dei bambini di fronte alla morte e alle perdite che la crescita stessa impone. L’autrice propone una favola che può aiutare il bambino a toccare le tematiche della solitudine, della perdita e della sofferenza, con l’obiettivo di riacquistare fiducia in sé e nel proprio futuro. Si tratta di una guida psicologica che propone favola ed attività educative per genitori ed insegnanti, da utilizzare come strumento per avvicinarsi alle tematiche trattate.

 - Sunderland M. (2009). Aiutare i bambini a superare lutti e perdite. Attività psicoeducative con il supporto di una favola Con CD Rom.

Aiutare i bambini a superare lutti e perdite. Attività psicoeducative con il supporto di una favola

 Questa favola è nata per aiutare i bambini a superare i momenti di fatica e difficoltà a seguito di lutti significativi, riacquistando fiducia in sé e nell’altro. La guida psicologica alla favola e alle attività educative aiuterà genitori e insegnanti a comprendere come accettare, accogliere in sé la perdita e come condividerla con i bambini.

 - Varano M. (2012). Come parlare ai bambini della morte e del lutto. Claudiana, Torino.

Come parlare ai bambini della morte e del lutto

Il volume offre alcuni spunti di lettura per dare senso al dolore e poter reggere gli urti della vita. Con l’obiettivo di aiutare, confortare e guidare un figlio, il volume fornisce alcuni suggerimenti per continuare a vivere, al di là dell’assenza della persona amata.

- Wolf E. (2007). L’anatra, la morte e il tulipano. E/O, Roma.

L’anatra, la morte e il tulipano

 ”Già da molto tempo l’anatra aveva come un presentimento. ‘Chi sei? E perché mi strisci alle spalle di soppiatto?’ ‘Bene, finalmente ti accorgi di me’ disse la morte. ‘Sono la morte.’ L’anatra si spaventò. Non la si può certo rimproverare per questo. ‘E adesso vieni a prendermi?’”. L’autore propone in forma diretta il dialogo possibile del/i protagonista/i con la morte, personaggio “in carne ed ossa” che pensa, parla, agisce, sente alla pari dei personaggi della storia. Età di lettura: da 4 anni.