Borsa di studio “Sara Cesari” a.a. 2017/2018 – Tesi in concorso

Published on: Author: admin
logo-nuovo-2018-borsa-di-studio-sara-cesari

Ci fa piacere condividere con voi, prima del concorso che vedrà nella seconda metà di Marzo la proclamazione della vincitrice, le tesi dei corsisti iscritti alla nona edizione (a.a 2017/2018) del master ”Tutela, diritti e protezione dei minori ”, che hanno partecipato alla borsa di studio “Sara Cesari” sul tema “Educazione alla morte e sostegno nel dolore della perdita“, messa a disposizione  dalle agenzie funebri di Ferrara Amsef e Pazzi che collaborano con la Direttrice Prof.ssa Paola Bastianoni alla  realizzazione del progetto culturale: Uno sguardo al cielo.

In ordine alfabetico:

Barisione Sara 

Il rapporto tra la letteratura per l’infanzia e l’educazione alla morte: una lettura dinamica del fenomeno, attraverso gli occhi di un bambino

Relatrice: Prof.ssa Paola Bastianoni

Battistello Sara

La morte e le sue rinascite una prospettiva di genere, climatica e digitale

Relatrice: Prof.ssa Paola Bastianoni

Betti Monica

Culture, persone, bambini e famiglie di fronte alla morte un’analisi antropologica

Relatrice: Prof.ssa Paola Bastianoni

I tesi in concorso:

Barisione Sara – Il rapporto tra la letteratura per l’infanzia e l’educazione alla morte: una lettura dinamica del fenomeno, attraverso gli occhi di un bambino

La finalità del lavoro è affrontare tematiche tanto delicate, quanto complesse quali la morte, l’educazione alla morte e la conseguente capacità di elaborazione del lutto attraverso l’utilizzo della favola, della quale sarà analizzata la graduale evoluzione sia a livello di contenuti, che di linguaggio, oltre che le diverse finalità e funzioni che le vengono attribuite.

Il testo è strutturato in modo da accompagnare il lettore gradualmente alla scoperta del mondo della letteratura per l’infanzia dedicata all’educazione alla morte e alla trasmissione della capacità di elaborazione del lutto, considerando opere letterarie e film d’animazione e mettendo in rilievo la favola e in generale il racconto dedicato all’infanzia; ci sono favole per ogni età ed è importante, a tal proposito, non perdere di vista il rispetto del mondo psichico del soggetto in via di sviluppo attraverso il rimando alle Teorie relative alla Psicologia dell’Età Evolutiva, ed in particolare al pensiero di Piaget, allo sviluppo in stadi e alla differente capacità di elaborazione del bambino, per cui è necessario adeguare il racconto a quello che è lo sviluppo del bambino stesso, passando dall’albo illustrato a testi più complessi, in cui la morte, la separazione e la perdita sono presentati in maniera differente proprio in base all’età.

Tesi:

tesi-sara-barisione-il-rapporto-tra-la-letteratura-per-linfanzia-e-leducazione-alla-morte-una-lettura-dinamica-del-fenomeno-attraverso-gli-occhi-di-un-bambino

Guarda il video: