ROMA: il progetto “Uno Sguardo al cielo” in onda sul programma televisivo nazionale SIAMO NOI

Published on: Author: admin
Siamo noi Tv 2000

La direttrice scientifica del progetto, Paola Bastianoni docente di Psicologia Clinica all’Università di Ferrara, è stata invitata a partecipare in data 30 ottobre 2015 al programma televisivo nazionale “SIAMO NOI”, contenitore di approfondimenti sociali in onda dalle 15.25 alle 17.30 su TV 2000 (Canale 28 digitale terrestre, 18 di tivùsat, 140 di Sky).

Il  tema affrontato durante la trasmissione, in  diretta tv il 30 ottobre dalle 16.20 alle 17.30, è il lutto e la sua elaborazione.

In tale occasione, la docente presenterà il progetto culturale “Uno Sguardo al Cielo” e – nello specifico – focalizzerà l’attenzione ai laboratori educativi proposti nella scorsa e nell’attuale edizione. Si tratta infatti di laboratori gratuiti rivolte alle scuole di ogni ordine e grado il cui obiettivo principale è quello di iniziare a parlare di morte, di separazione e di abbandono all’interno dei contesti scolastici, non come argomenti tabu, ma – al contrario – come tematiche afferenti alla vita di ciascuno di noi. Infatti, solo attraverso un’educazione alla morte, è possibile parlare e condividere le proprie paure, i timori e le ansie connesse alla morte,  così come di comprendere che la morte è parte integrante della vita stessa.

Oltre alla prof.ssa Bastianoni ed altri esperti, sarà presente Giordano Pariti, artista salentino  che ha avvicinato la sua arte  alle tematiche del lutto grazie alla partecipazione  alle prime edizioni  del progetto con installazioni artistiche.

Nel corso della prima edizione è stata effettuata la mostra intitolata  “Con la terra che ho spostato per seppellire il tuo corpo ho costruito un collina da cui contemplo il mondo” nel periodo 14/20 gennaio 2013, Grotte del Boldini , Ferrara.

Successivamente, è stata effettuata un’iniziativa nell’ambito delle cerimonie per il XXIII Anniversaro della strage del Salvemini dal titolo “Dodici vertigini di cielo”, nel periodo 2/5 dicembre 2013, Casalecchio di Reno (BO).

Infine, è stata effettuata un’ulteriore iniziativa di commemorazione a due anni dal terremoto dell’Emilia attraverso l’installazione intitolata “Aquae motus”, 31 maggio 2014 a Ceno (FE).

Per maggiori informazioni si rimanda al sito www.unosguardoalcielo.com