Al via i laboratori per affrontare il lutto

Published on: Author: admin
estense

Al via i laboratori destinati agli studenti universitari, al personale educativo e ai volontari, organizzati nell’ambito della rassegna “Pre-senza. Nuove forme dell’assenza”, iniziativa che raccoglie una serie di eventi organizzati nelle settimane dal 23 ottobre al 9 novembre, in concomitanza con le giornate dedicate alla commemorazione dei defunti, promossi nell’ambito del progetto “Uno sguardo al cielo”, ciclo di conversazioni sul lutto realizzate da Università, Comune di Ferrara e Amsef.

Il ciclo di incontri prevede laboratori e seminari – alcuni rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, altri aperti a tutta la cittadinanza – che riflettono sul tema dell’interdipendenza tra vita e morte e sul legame che esiste tra i vivi e chi non c’è più, attraverso la ricerca e la sperimentazione delle innumerevoli possibilità espressive offerte dalle diverse forme artistiche.

Oggi, venerdì 24 ottobre dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 19 partirà il laboratorio teatrale sull’elaborazione del lutto condotto da Michalis Traitsis al Centro teatro Universitario. Il corso, denominato “Il Diritto alla memoria”, proseguirà in via Savonarola 19, sabato 25 ottobre dalle 9 alle 13.30, venerdì 7 novembre dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 19, e sabato 8 novembre dalle 9 alle 13. È in calendario giovedì 30 ottobre e giovedì 6 novembre dalle 10 alle 17, invece, “Ma se tu mi canti, mai morirò”: piccolo viaggio ludico vocale-musicale condotto da Paola Sabbatani presso l’aula Csv in via Ravenna 52, ingresso da via Ferraiola.

Un altro piccolo viaggio ludico vocale-musicale sarà condotto da Roberta Landuzzi nell’aula C1 dell’Asp in via Ripagrande 5. Questo laboratorio sull’uso della danza in relazione ai ritmi ciclici della natura e della vita, dal titolo “Danzando tra terra e cielo”, si svolgerà giovedì 30 ottobre e giovedì 6 novembre dalle 10 alle 17. Venerdì 31 ottobre e venerdì 7 novembre, sempre dalle 10 alle 17, sarà la volta di “Nuova vita per le cose”, il laboratorio per il riutilizzo e la trasformazione degli oggetti condotto da Marcella Cacchi all’aula Csv. Negli stessi giorni e orari, venerdì 31 ottobre e venerdì 7 novembre dalle 10 alle 17, si terrà presso l’aula C1 dell’Asp il laboratorio sull’uso del corpo in educazione in relazione ai cicli della vita condotto da Monica Bianchini e intitolato “Il corpo come soglia. Tra l’emozione di vivere e la consapevolezza di volare”.